NOTE VARIE

Ci sono argomenti che, pur avendo suscitato in mè interesse o anche solo curiosità durante il viaggio, non sono stati resi parte del racconto vero e proprio. Ne parlo in questa pagina.

Cominciamo con una curiosità molto leggera: i cestini per i rifiuti. In diversi posti i Cinesi si sono ingegnati di rendere questi cestini carini, amichevoli, in ogni caso diversi da quelli che si possono trovare altrove. Eccone una raccolta:

Devo dire che li ho trovati un'ottima idea, perchè rendono piacevole e integrano nel paesaggio qualcosa che, di solito, ne risulta estraneo.

Altro "oggetto" che capita spesso di trovare, tipicamente nei templi, sono gli incensieri. Sono diversi da quelli usati nella religione Cristiana: sono fissi, di grandi dimensioni, e i fedeli vi pongono le loro offerte di incenso. Eccone alcuni:

Un aspetto che mi ha incuriosito sono state alcune "soluzioni ingegneristiche" ingegnose, anche se un po' di fortuna. La chiusura di un negozio a Pingyao:

Il supporto ad una conduttura nella Gola del Salto della Tigre:

Lo scolo di un lavandino alle Terrazze di Riso:

Per non parlare, poi, di questa "riparazione" a Guilin:

Altro aspetto curioso è la vegetazione. In Cina è molto varia: quella tropicale di Hong Kong:

Nella seconda foto potete vedere le "radici aeree": l'aria è così umida che la pianta riesce ad assorbire acqua tramite queste radici fuori terra. Questo tipo di vegetazione vive solo in posti che, come Hong Kong, sono caldi e molto umidi.
Il bamboo della Cina centro-orientale:

è una pianta di grande importanza per la Cina, anche dal punto di vista economico. I suoi usi sono innumerevoli. Poi ci sono i fiori di loto:

e le coltivazioni di tè:

E poi alcune "stranezze" della natura:

Concludiamo con la lingua. Ho più volte parlato dello strano Inglese usato dai Cinesi (il mitico Chinglish). Questo è un cartello sul Lago Occidentale ad Hangzhou:

Ora, possibile che tutti quei caratteri Cinesi si traducano semplicemente con "Have Fun?". Ok, io di Cinese non so nulla, quindi non dovrei parlare. Ma lasciatemi almeno il sospetto che la traduzione sia, diciamo così, un po' succinta.
Questo invece, in una pagoda di Suzhou, segnala pericolo perchè l'ingresso è di altezza limitata:

A parte l'Inglese un po' così, perchè metterlo in basso? Insomma, non vorrei che qualcuno, mentre rivolge lo sguardo in basso per leggere il cartello, vada veramente a picchiare la testa .

Infine qualche altro avvertimento "divertente":