EPILOGO

Qualche settimana dopo essere ritornato dalla Cina, dopo averle faticosamente nominate e riordinate, faccio vedere le foto a mia sorella, la sua famiglia e i suoi amici. Mia sorella vive a Verderio Inferiore, un paese carino che, grazie al parziale isolamento derivante dall'essere vicino al fiume Adda in un'area dove non ci sono ponti che lo attraversano, ha resistito all'avanzare del "progresso".

Mostro questa foto:

dicendo che in Cina chi lavora nei negozi ci vive anche, e mi risponde "Beh, ma anche a Verderio succede: la cartolaia della strada all'angolo fa fare i compiti al bambino nel negozio".

Mostro quest'altra foto:

parlando della campagna cinese ancora "vissuta" da persone che la lavorano e mi risponde: "Beh, anche qui a Verderio il Giuan (Giovanni) passa in bicicletta con la vanga sulla spalla per andare a coltivare il suo orticello".
Mostro un'altra foto e mi dice "Beh, anche a Verderio ...." e, progressivamente, mi assale un dubbio: VUOI VEDERE CHE SONO ANDATO IN CINA PER NIENTE???