DATONG

Datong è uno dei luoghi del mio viaggio che visito in giornata: ci arrivo con un treno notturno da Beijing, e alla sera riparto con un altro treno notturno diretto a Pingyao. La città di per sè non meriterebbe una visita, ma nei dintorni ci sono un paio di attrazioni: le Grotte Buddiste di Yungang e il famoso Tempio Sospeso. Di solito viaggio per conto mio usando i mezzi pubblici, ma l'ubicazione dei due posti e il poco tempo a disposizione rendono necessario unirsi ad un tour organizzato del CITS (Chinese International Travel Service).
Il paesaggio, nella zona di Datong, un po' più a Ovest di Pechino, è proprio arido, con terra dura e chiara, come sabbia indurita. è già desertico, anche se non è un deserto di sabbia:

Di grotte buddiste in Cina ce ne sono anche da altre parti, ma siccome non riuscirò a visitare questi luoghi, le Grotte di Yungang diventano una parte importante del viaggio. Sono effettivamente belle e interessanti:

e imponenti:

ma non mancano di dettagli molto belli:

Il Tempio Sospeso ha minore importanza dal punto di vista storico e artistico, ma la sua unicità attira:

e la possibilità di visitarlo dà anche una certa emozione per la sua posizione particolare:

Ad onor del vero bisogna dire che non è pericolante come potrebbe sembrare. Ma, mentre ci cammini sospeso nel vuoto, qualunque scricchiolio del legno ti mette, comprensibilmente, in allarme.

»Il Tempio Sospeso si trova ai piedi del Bei Heng Shan, una montagna sacra del Taoismo. Ho visitato il Tai Shan circa una settimana fa e sarò allo Hua Shan più avanti nel mio viaggio. La visita a queste 3 montagne sacre del Taoismo, e il suggerimento di Daisy, una ragazza Cinese che incontrerò a Xi'an, mi daranno lo spunto per imparare qualcosa del Taoismo, un insieme di principi religiosi e filosofici[1]. Ho trovato molti di questi principi straordinariamente attuali. Uno di questi è il Wu wei (agire senza agire), che stabilisce che l'uomo dovrebbe limitare al minimo il proprio impatto sulla natura. Se l'avessimo seguito, almeno in parte, la Terra si troverebbe in una condizione migliore.

In luoghi, come questo, meno frequentati dagli stranieri, spesso percepisco lo sguardo incuriosito dei Cinesi, che mi guardano e mi fissano come se venissi da un altro pianeta. Non dà fastidio, ma è una cosa strana. Talvolta mi fotografano di nascosto, oppure, mentre sono in sala d'attesa alla stazione ferroviaria, se sto leggendo la guida turistica si avvicinano, me la prendono e iniziano a guardarla, poi si accorgono che non ci capiscono niente e me la rendono - il tutto con grande naturalezza. Immagino siano curiosi di sapere cosa si dice in altri paesi sulla Cina e sui Cinesi.

  1. ^ Il testo più importante del Taoismo è il Tao Te Ching, composto di 81 brevi capitoli. È disponibile sia nelle librerie che su Internet.